Carrello

Nessun libro nel carrello
Non ci sono libri nel carrello!
Scegli e acquista il libro che fa per te

Colpevole di tutto


Herbert Huncke
Colpevole di tutto
Collana: Open view
ISBN: 978-88-97950-26-4
Pagine: 192
Mese/anno pubblicazione: aprile 2016
Prezzo di copertina: 14,00 euro

Loading Aggiornamento carrello...

IL LIBRO

Scappato di casa a 12 anni, vagabondo bohémien fin dai tempi della Grande Depressione, tossico e spacciatore, maldestro svaligiatore di auto e appartamenti, Herbert Huncke racconta in questa autobiografia cosa lo portò a diventare un Beat, un uomo bastonato dalla vita, precursore delle esistenze anti-sistema dissipate nella perenne ricerca di droga, di clienti cui vendere sesso, di monolocali da abitare per qualche ora, in un vortice di fughe dalla polizia e soggiorni a Sing Sing.
Proprio l’autenticità delle sue esperienze ha ispirato i grandi della letteratura Usa anni Cinquanta, che Huncke iniziò alle droghe e rifornì generosamente: tra gli altri William Burroughs, Allen Ginsberg e Jack Kerouac, che ne parla come del “più grande narratore di storie che conosca”.
Di certo lo stile diretto e colloquiale di Huncke calza a pennello con l’incessante serie di stravaganze del gruppo di poeti e scrittori di cui faceva parte. Nelle sue pagine ritroviamo decine di aneddoti e follie, feste stralunate e notti bianche, viaggi on the road o per mare, elettriche promiscuità sessuali, sballi incendiari e tanto jazz. Ma anche i disperati tentativi di riscaldare il cuore con vari surrogati dell’affetto negatogli nell’infanzia. Un affresco toccante ma non retorico, drammatico e a tratti esilarante di un’epoca che ha cambiato per sempre il nostro modo di vivere e pensare.
 


Herbert Huncke (1915-1996) è stato testimone e protagonista della lunga parabola del movimento Beat e Hippy. Nel suo diario Allen Ginsberg parla di lui come di “un uomo pieno di fascino (...) dotato di una sensibilità ultrasensoriale di straordinaria profondità e apertura”. Guilty of everything (Colpevole di tutto) è la sua opera più importante. Pubblicata dalla prestigiosa Paragon House di New York, è qui tradotta in italiano per la prima volta.